Comitato Regionale
Trentino

In primo piano

martedì 21 febbraio

Anche quello del 25 e 26 febbraio sarà un intenso weekend di gare.
Le categorie della PROPAGANDA scendono in vasca per la terza giornata del Trofeo Scuole Nuoto Federali:
sabato 25 nel pomeriggio alla piscina di Levico (inizio gare ore 17.15- organizzazione Rari Nantes Valsugana) ci sono le gare per le società inserite nel gruppo 1.
domenica 26 la mattina alla piscina di Trento Nord (inizio gare ore 9.30 - organizzazione Buonconsiglio Nuoto) ci sono le gare per le società inserite nel gruppo 2.

Anche gli ESORDIENTI scendono in vasca domenica 26 Febbraio 2017 presso la piscina di Rovereto con 2° prova del circuito provinciale con inizio gare ore 10.00.

domenica 19 febbraio


Alla Sala Demattè della circoscrizione di Ravina si è svolta la FESTA DEL NUOTO, tradizionale appuntamento per consegnare premi e riconoscimenti ad atleti, tecnici e società che più si sono distinti nel corso della passata stagione. E certo il 2016 è stato un anno particolarmente significativo per i colori del nuoto trentino, a dir poco entusiasmante. A cominciare dal risultato più prestigioso, la medaglia olimpica d’argento di Francesca Dallapé . “Il nuoto trentino ha un buon livello di forma - conferma nella sua relazione il Presidente del Comitato regionale della Federnuoto Mario Pontalti, in carica per tutto il quadriennio olimpico attuale fino al prossimo 2020 - ma potrebbe essere ancora migliore se avessimo a Trento un centro natatorio adeguato, dibattito che ormai dura ormai da troppi, molti anni...

Altre News

giovedì 9 febbraio

Sono aperte le ISCRIZIONI ai corsi per diventare ALLIEVO ISTRUTTORE della Federazione Italiana Nuoto.
Per informazioni sulle modalità di svolgimento e sui dettagli ci si può rivolgere alla segreteria del COMITATO FIN TRENTINO in piazza Fiera a Trento
Requisiti per l'ammissione ai corsi di Allievo Istruttore:
Aver compiuto 18 anni alla data di svolgimento della sessione ordinaria degli esami; Essere in possesso almeno del titolo di licenza di scuola media inferiore; Non aver riportato condanne penali; Disporre di certificato di buona salute; Aver superato la prova attitudinale di accesso, oppure possedere il brevetto di Assistente Bagnanti (P-IP-MIP) rilasciato dalla FIN. Aver pagato la quota d’iscrizione. Presentare due foto tessera.



venerdì 17 febbraio

Cassa del Trentino dà i numeri! E che numeri!
Con riferimento a quanto apparso sui quotidiani in merito alla nuova piscina cittadina ed alle proposte progettuali presentate da Cassa del Trentino su incarico del Comune di Trento per lo studio di fattibilità economico-finanziaria di un nuovo centro natatorio, il Comitato regionale della Federazione Italiana Nuoto e le quattro società natatorie di Trento desiderano esprimere le proprie perplessità e il proprio rammarico: Cassa del Trentino dà i numeri! E che numeri! Ancora una volta si prende spiacevolmente atto che sulla questione sono state interpellate e ascoltate moltissime persone, fuorché chi realmente di piscine se ne intende....

domenica 29 gennaio

La commissione sport e cultura del Comune di Trento presieduta da Paolo Serra (Pd), in forma allargata, è salita sabato 28 gennaio nel capoluogo altoatesino, per un sopralluogo alla piscina di Bolzano, che oltre alla vasca per il nuoto e i tuffi ospita anche uno spazio per il wellness. La presenza del Presidente di Fin Trentino Mario Pontalti ha agevolato inoltre i contatti con il Comitato di Bolzano permettendo alla commissione di vedere l'impianto nei dettagli.

venerdì 27 gennaio

Approvati i nuovi criteri di finanziamento previsti dalla nuova legge provinciale sullo sport, per il 2017 domande di contributo dal 1° febbraio al 31 marzo, con la procedura anche on line. Tra le novità la concessioni alle associazioni sportive di un contributo di 5 euro per atleta nella fascia di età 6-18 anni, l'ammissione a contributo per le manifestazioni, con spesa ammessa a 6 mila euro e altro ancora...

venerdì 13 gennaio

Il dibattito in merito al nuovo centro natatorio per la città di Trento anima le cronache locali e dà adito ad un moltiplicarsi di opinioni in merito. Segno di quanto lo sport del nuoto – e affini – sia moltissimo sentito da tutta la cittadinanza. Non a caso la provincia di Trento risulta da anni ai primi posti tra tutte quelle italiane in virtù di un altissimo rapporto “praticanti/numero di abitanti”. In occasione dell’ultima riunione della Commissione Comunale per lo Sport, giovedì 12 gennaio, il Comitato Trentino della Federazione Italiana Nuoto nella persona del suo presidente Mario Pontalti e le società del capoluogo direttamente interessate, hanno ribadito quindi le proprie posizioni nell’auspicare la realizzazione di un nuovo impianto natatorio per la città di Trento che possa guardare al futuro con occhi diversi. Diversamente da quanto fino ad ora è stato fatto, si potrebbe prendere seriamente in considerazione l'impatto turistico di una struttura di un certo tipo...

lunedì 12 dicembre

Alla luce dei numerosi articoli pubblicati dalla stampa locale, delle recenti prese di posizione del mondo politico e di alcune realtà sportive, il Comitato Trentino della Fin e le quattro società sportive di Trento affiliate alla federazione, nonché l’intero mondo del nuoto provinciale, sentono l'esigenza di puntualizzare alcuni aspetti fondamentali, che riguardano al vicenda relativa alla costruzione di un nuovo e moderno impianto natatorio nella città di Trento.
Riteniamo assolutamente non corretto proporre le legittime esigenze e necessità delle singole discipline sportive mettendo in contrapposizione l’una all’altra. Così facendo si fa il male dello sport e lo sport si fa male da solo. Tali atteggiamenti non rientrano nello spirito sportivo che ogni giorno proponiamo e trasmettiamo alle migliaia di giovani che praticano sport.
Chiediamo quindi che la politica dia la linea di indirizzo come le compete e prenda in tempi rapidi decisioni chiare e definitive.

Comitato Trentino Federazione Italiana Nuoto
Piazza Fiera, 13 - 38122 Trento | Tel. 0461.231456 - Fax 0461.269441 | email: fin@fintrentino.it
C.F. 05284670584 - P.I. 01384031009 - Reg. Persone Giuridiche n. 19/01 - Iscritta al Registro della Protezione Civile