Il gruppo ufficiali di gara

Come ogni disciplina, anche le sei specialità di cui si compone la Federazione Italiana Nuoto (nuoto, nuoto in acque libere, nuoto per salvamento, nuoto artistico-sincronizzato, pallanuoto, tuffi) sono regolate da norme. Alle nostre latitudini, tali regole possono essere approvate dalla Federazione internazionale (la FINA), dalla Lega europea (la LEN) o dalle singole Federazioni nazionali (nel nostro caso, appunto, la FIN, anche per il tramite delle proprie articolazioni periferiche).
Il controllo della corretta applicazione di queste norme, durante le manifestazioni e gli eventi organizzati o autorizzati dalla Federazione (le cosiddette “gare di nuoto”, ma anche le partite di pallanuoto, giusto per citare due esempi), è demandato al Gruppo Ufficiali di gara (GUG), che ha sede in ogni regione e provincia autonoma. Il GUG, in sostanza, è quell’organo tecnico, di rilievo statutario, che recluta, organizza, aggiorna e disciplina i giudici federali e che provvede, per loro tramite, all’esatta applicazione dei regolamenti tecnici e delle norme ad essi relative.
In Trentino il GUG ha la propria sede presso i locali del Comitato FIN provinciale e conta – ad oggi – una quarantina di giudici abilitati in tutte le discipline federali. Al momento, tuttavia, essi sono impiegati per la maggior parte negli eventi di nuoto, pallanuoto, sincronizzato e acque libere, mentre è in ascesa il settore salvamento. Grazie alla collaborazione con i GUG limitrofi, sono piuttosto frequenti le trasferte extraprovinciali, a supporto delle giurie impegnate in altre regioni.

Come siamo organizzati

L’attuale Presidente del GUG Trentino è Leopoldo Zuanelli Brambilla. Il Presidente è nominato dal Consiglio federale nazionale, su proposta del Presidente del GUG Centrale e previo parere del Presidente del Comitato FIN Trentino, e dura in carica un quadriennio olimpico. A nomina avvenuta, il designato sceglie la propria rosa di collaboratori, che viene confermata ad ogni nuova stagione sportiva.

Come si diventa ufficiali di gara

La carriera di giudice di gara consente agli ex atleti di continuare a frequentare il proprio mondo sfruttando un angolo visuale differente e a tutti gli interessati (nuotatori amatoriali, simpatizzanti, genitori e così via) di conoscere più da vicino le discipline federali e, perché no, di togliersi anche piccole o grandi soddisfazioni. L’attività dell’Ufficiale di gara, infatti, è importante a tutti i livelli di esperienza e consente a chi dimostra spiccato interesse e particolari doti tecniche di frequentare competizioni internazionali, anche di altissimo livello: giudici di gara italiani partecipano regolarmente a giochi olimpici, campionati del mondo, campionati europei e simili. Il GUG Trentino organizza periodicamente corsi per diventare Ufficiale di gara in tutte le discipline federali (ad eccezione, per ora, dei tuffi).
Per diventare giudice sono richiesti serietà, professionalità e spirito di squadra. Inoltre bisogna:

  • essere in possesso della cittadinanza di uno Stato dell’Unione europea;
  • aver compiuto il 16.mo anno di età e non aver oltrepassato il 55.mo;
  • non aver riportato, nell’ultimo decennio e salvo riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive definitive complessivamente superiori a un anno, da parte delle Federazioni sportive nazionali, delle discipline sportive associate, degli enti di promozione sportiva del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
  • non aver subito sanzioni a seguito dell’accertamento di una violazione delle Norme antidoping del CONI o delle disposizioni del Codice antidoping WADA;
  • non rivestire cariche federali o societarie nell’ambito della FIN e non essere tesserato come atleta (a parte i tesserati master e propaganda) o tecnico (sono ammessi i tesserati come istruttore e aiuto allenatore).
Al termine del corso di formazione, che ha natura sia teorica che pratica, inizia un periodo di un anno nel quale si è inquadrati come “Ufficiale di gara aspirante”. Al termine dell’anno di aspirantato e dopo il superamento dell’esame finale, si diventa giudici di gara “effettivi”.

Contatti

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Comitato FIN Trentino ai seguenti recapiti: tel. 0461/231456, fax 0461/269441, oppure direttamente il GUG Trentino all’indirizzo di posta elettronica gug.trentino@federnuoto.it o tramite Facebook: www.facebook.com/gugtrentino.

La nostra galleria fotografica

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.